Twitter Intagram Google Plus invia/condividi stampa feed rss

Imposta Comunale sugli immobili - ICI

ici

Con la deliberazione di C.C. n° 03 del 22.03.2011 sono state confermate le seguenti aliquote ICI per l’anno 2011.

ALIQUOTE

  1. Abitazione principale 5,5 per mille con detrazione pari ad €. 104,00
  2. Aree edificabili 7 per mille
  3. Immobili comunali non rientranti nella categoria di “assimilate” alle abitazioni principali 7 per mille
  4. Altri fabbricati 7 per mille

SI INFORMA LA CITTADINANZA CHE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL’ART. 1 DEL D.L. 93/2008, CONVERTITO IN LEGGE N.126/08, A DECORRERE DALL’ANNO 2008 E’ ESCLUSA DALL’I.C.I. L’UNITA’ IMMOBILIARE ADIBITA AD ABITAZIONE PRINCIPALE E LE RELATIVE PERTINENZE, AD ECCEZIONE DI QUELLE RIENTRANTI NELLE CATEGORIE CATASTALI A/1, A/8 E A/9.

Si precisa che ai sensi e per gli effetti dall’art. 21 dal vigente Regolamento I.c.i. “Nozione di abitazione principale” che così recita ”Per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente, che la possiede a titolo di proprietà, usufrutto o altro diritto reale, e i suoi familiari dimorano abitualmente, in conformità alle risultanze anagrafiche” (ovvero la residenza);

Sono equiparate all’abitazione principale e quindi pertanto sono esonerate dall’imposta, ai sensi dell’art. 22 del vigente regolamento I.C.I., le seguenti tipologie:

1. Le unità immobiliari possedute a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani, disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che non risultino locate;

2. Le pertinenze destinate in modo durevole a servizio dell’abitazione principale (autorimesse), ancorché possedute a titolo di proprietà o di altro diritto reale di godimento da persone fisiche conviventi col possessore della predetta abitazione principale. Si considerano pertinenziali anche le unità immobiliari iscritte in categoria catastale C2 (depositi, cantine e simili) e C7 (tettoie chiuse o aperte, soffitte e simili), anche se ubicate in edifici diversi da quello in cui è situata l’abitazione principale;

3. Le unità immobiliari concesse in USO GRATUITO, debitamente documentato mediante autodichiarazione, ai parenti in linea retta e collaterale fino al terzo grado (genitori e figli, nonni e nipoti, zii e nipoti);

I.C.I. ANNO 2011

VERSAMENTI

I versamenti possono essere effettuati nella seguente modalità:

  • Modello F24,
  • c/c postale n. 15351463 intestato a: “Comune di Ambivere - Servizio Tesoreria ICI”,
  • tramite internet, sul sito www.poste.it, mediante registrazione gratuita, con applicazione di commissione variabile in base all’importo versato,

- entro il 16.06.2011 ACCONTO pari al 50%
- entro il 16.12.2011 SALDO pari al 50%
- o unica soluzione entro il 16.06.2011

RIMBORSI

Al fine di eventuali rimborsi delle quote I.C.I. versate dai contribuenti e non dovute deve essere presentata istanza di rimborso in forma scritta, in carta semplice o sui moduli predisposti dall’Ufficio tributi allegando fotocopie dei documenti che si ritengono utili per la dimostrazione dell'esistenza del diritto al rimborso: bollettini di versamento, atti notarili, visure catastali...

Non si fa luogo a rimborso quando l’importo non risulta superiore ad €. 10,33.

CONSEGNA MODELLI DICHIARAZIONE I.C.I.

La dichiarazione va presentata entro 31 luglio dell'anno successivo a quello in cui è intervenuta la variazione. Il modello da compilare è disponibile presso l’ufficio tributi dal 1^ maggio c.a..

Tale dichiarazione se trasmessa in via telematica può essere presentata entro il 31 ottobre c.a..

La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, se non intervengono ulteriori variazioni.

 

Documenti associati: